Resoconto Conferenza Blockchain – Internet Festival 2018 (Pisa)

Di seguito il resoconto della conferenza “Blockchain: tecnologia al servizio della democrazia?“, tenutasi sabato 13 ottobre presso la Scuola superiore di studi universitari e di perfezionamento Sant’Anna di Pisa. Abbiamo seguito la seconda parte della conferenza, mentre la prima parte riguardava l’aspetto tecnico, ed aveva come ospiti anche il noto bitcoiner italiano Giacomo Zucco.

Intervento su blockchain e tracciabilità della filiera alimentare di Giulia Arangüena – Foto dell’Autore

Aspetti giuridici e legali dei crypto asset

La seconda parte si è focalizzata sull’aspetto giuridico, legale e istituzionale delle criptovalute, e ha avuto come moderatore Massimo Chiriatti, uno dei più autorevoli divulgatori di quest’argomento, in Italia. La conferenza si è tenuta nell’aula magna del Sant’Anna, e faceva parte delle iniziative legate all’Internet Festival 2018, che ha toccato tantissimi argomenti, dall’Intelligenza Artificiale, alla sicurezza informatica e hacking, ai social media e molto altro.

L’intervento di Stefano Capaccioli

Il primo intervento è stato di Stefano Capaccioli, dottore commercialista e revisore legale, oltre che parte del team del sito Coinlex, che si occupa di analizzare e chiarire gli aspetti legali e tributari legati a Bitcoin e criptovalute. La presentazione dell’intervento, a cura di Massimo Chiriatti, ha precisato che sarebbe stato inutile chiedere il regime fiscale delle crypto in Italia, visto che, nonostante la risposta ad un interpello dell’Agenzia delle Entrate, secondo le recenti direttive europee, le crypto non sono considerate valute. In sostanza, risulta davvero difficile stabilire un inquadramento per questo tipo di asset, per lo meno alla luce delle normative vigenti, che risultano poco chiare e  contraddittorie, almeno al momento. Capaccioli ha poi proseguito spiegando i possibili inquadramenti legali relativi alle criptovalute, ai token e alle ICO, parlando poi delle stable coin. In sostanza, quello che risulta più complesso, è inquadrare le ICO dal punto di vista finanziario, a seconda del loro peculiare funzionamento e delle differenti caratteristiche che possono avere. E’ stata analizzata principalmente la regolamentazione statunitense, che è quella che risulta più al passo con i tempi e fornisce numerosi casi di studio.

Intervento di Stefano Capaccioli – Foto dell’Autore

Giulia Arangüena: Beyond Bitcoin

E’ seguito l’intervento dell’avv. Giulia Arangüena, che, nonostante il suo background legale, ha mostrato un’ottima preparazione anche sugli aspetti più tecnici di crypto e blockchain. Si è parlato di utilizzi non monetari della blockchain, e in particolare delle blockchain legate al tracciamento dei cibi. E’ stata sottolineata la divergenza tra i cosiddetti “Bitcoin maximalist” e i fautori di blockchain non monetarie. Secondo i primi, infatti, l’utilizzo di una blockchain, al di fuori di un sistema monetario come Bitcoin, risulterebbe poco utile o addirittura superfluo. La posizione dell’avvocatessa, invece, è risultata più possibilista sull’uso alternativo di questa tecnologia, affermando che, in futuro, la blockchain sarà anche nel nostro frigorifero di casa. Le slide dell’intervento sono disponibili su slideshare. La conferenza ha proseguito poi con un intervento sulla tutela di opere creative, sempre tramite blockchain,

Conclusioni

Ciò che è emerso, in sintesi, è l’attuale difficoltà di stabilire categorie legali e giuridiche attribuibili a tecnologie così nuove e resilienti alle regolamentazioni. L’utilizzo di blockchain per finalità alternative, come la tracciabilità della filiera alimentare, ha mostrato aspetti controversi. Il problema fondamentale di una blockchain applicata in ambiti alternativi è valutare la sua effettiva utilità, affidabilità e convenienza. Il fatto che un prodotto venga tracciato tramite blockchain e timestamp non risolve il problema della fiducia negli operatori che dovranno inserire i dati, e dell’eventuale (big) company come IBM, che ha progettato la blockchain (privata) che viene utilizzata in concreto.


Fonti
Internet Festival: https://www.internetfestival.it/eventi/blockchain-tecnologia-al-servizio-della-democrazia-seconda-parte
Slideshare https://www.slideshare.net/giuliaaranguena/beyond-bitocin-blockchain-and-food-ifpisa2018

Sviluppatore software professionale dal 2006, appassionato di crypto dal 2013, attualmente impegnato, tra le altre cose, nello sviluppo di coinrush.it

  • 79
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  

Acquista USB Stick-miner su Amazon





Post nella categoria: Crypto News - Tag: / / / / / / /
Pubblicato il 18-10-2018

Lascia un commento