Comune di Napoli: approvata la delibera sull’adozione delle crypto

E’ stata di recente approvata (il 5 ottobre 2018), la delibera quadro del Comune di Napoli avente ad oggetto l’introduzione della tecnologia blockchain nei processi dell’amministrazione comunale, e  l’avvio di uno studio di fattibilità per la creazione di un token digitale legato all’economia della città. Per l’esattezza l’oggetto è il seguente:

“Introduzione dell’utilizzo della tecnologia basata sulle “blockchain” nei processi dell’Amministrazione comunale. Avvio dello studio di fattibilità per la generazione, la distribuzione e l’utilizzo di una “valuta virtuale digitale” e/o “token” legata all’economia della Città.”

Si tratta, in assoluto, del primo atto, proveniente da una Pubblica Amministrazione italiana, a citare e regolamentare l’utilizzo di criptovalute e sistemi blockchain, oltre che prevedere, dopo un’analisi di fattibilità, l’eventuale introduzione di una proprio token comunale. Questa delibera fa parte di un progetto più ampio, che è la creazione di un “Comune 3.0”, ovvero la modernizzazione e potenziamento di tutte le infrastrutture tecnologiche. E’ previsto l’uso delle criptovalute anche per il pagamento di beni e servizi comunali. Saranno inoltre installati vari Pos e ATM per promuovere l’utilizzo delle crypto all’interno dell’economia cittadina.

Le altre delibere

Le prime due, delle tre delibere previste, sono state già approvate, e ora manca solo quella relativa al debito del Comune. Abbiamo già trattato nel post precedente le tre delibere previste e i dettagli relativi al loro contenuto. Il Sindaco De Magistris ha affermato, riguardo la delibera in questione:

“Sono molto orgoglioso, perché credo sia la prima delibera in Italia, e forse tra le prime in Europa, in cui affrontiamo finanziariamente e giuridicamente il tema della blockchain e delle criptovalute”

P.A. vs Decentralizzazione

Già in precedenti post abbiamo spiegato perché le entità centralizzate di qualsiasi genere, hanno sempre difficoltà a gestire un sistema, quale quello della blockchain e delle crypto, che nasce decentralizzato, e fa proprio della decentralizzazione il suo punto di forza. In sostanza, più che il progetto di creazione di un token comunale (che è attualmente solo in fase di studio), che sarebbe comunque un esperimento interessante, risulta più rilevante la volontà, da parte del Comune di Napoli, di inquadrare giuridicamente e finanziariamente questi strumenti, in modo da poterli poi utilizzare in maniera legittima. E si tratta di un progetto sicuramente ambizioso, visto che il settore statale pubblico non ha mai mostrato una particolare propensione per l’innovazione tecnologica, né per le novità in generale.


Fonti:
Il Mattino: https://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/comune_di_napoli_si_alla_delibera_su_blockchain_e_criptovalute-4019177.html

Sviluppatore software professionale dal 2006, appassionato di crypto dal 2013, attualmente impegnato, tra le altre cose, nello sviluppo di coinrush.it

  • 12
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  

Acquista Libro Bitcoin su Amazon





Post nella categoria: Crypto News - Tag: / / / / /
Pubblicato il 08-10-2018

Lascia un commento